IMG_4367

Meteora, in greco Μετέωρα, letteralmente “in mezzo all’aria” da META’ “in mezzo a” e AER aria, si trova nel nord della Grecia, in Tessaglia nei pressi della cittadina di Kalambaka. Tutt’ora importante centro della chiesa ortodossa è stato dichiarato patrimonio dell’umanità dall’Unesco. Come si può intuire dal nome è un luogo sospeso nel tempo e nello spazio.

Io ho visitato questi monasteri per due volte a distanza di diversi anni ma nulla è cambiato. Si respira un’aria misteriosa e affascinante come in altri pochi posti al mondo. Sarà per le icone sacre, per il paesaggio lunare o perchè non riesci a capire come questi monasteri possano nascere dalla roccia ed esserne perfettamente parte.

IMG_4381

Dei 24 monasteri edificati con enormi sacrifici in cima a queste falesie di arenaria, ora solo 6 sono ancora abitati e visitabili:

  • Agios Nikolaos (San Nicola)
  • Agios Stefanos (Santo Stéfano)
  • Aghia Triada (Santa Trinità)
  • Gran Meteora
  • Roussanou, o di Santa Barbara
  • Varlaam
  • monastero di Ypapanti

Le Meteore sono la sede di uno dei principali raggruppamenti di monasteri della Grecia, secondo solo a quello del Monte Athos (di cui vi parlerò nel prossimo articolo). I primi insediamenti risalgono all’XI secolo ma parliamo di qualche grotta nella roccia fatta da alcuni eremiti. Solo nel XII secolo si formò una comunità e nel XIV secolo, allo scopo di difendersi dai turchi, furono costruiti i monasteri sulle cime di rocce così da renderli inespugnabili.

Fino al secolo scorso i monasteri erano raggiungibili solo con scale a pioli o con sistemi a carrucola, ora ci sono scale in muratura o scavate nella roccia. Qui, a differenza del Monte Athos, le donne possono visitare questi luoghi sacri ma viene chiesto un certo decoro, GIUSTAMENTE, e sono a disposizione dei teli da indossare a mo’ di gonna per coprire le gambe scoperte.

IMG_4360

Probabilmente sulla tua strada ci saranno solo delle caprette a brucare l’erba e qualche carrucola lasciata a testimonianza. Dipende molto dall’orario in cui arrivi! Cerca di evitare i mega pullman di turisti, perchè questo è un luogo che va visto assolutamente in pace e tranquillità. Credo che la parola “serenità” sia quella che rappresenta meglio questo posto magico.

IMG_4363IMG_4373

L’ingresso ai monasteri è a pagamento solo per cittadini non greci (3,00 € per ogni monastero). Prima delle 9 nessun monastero è aperto al pubblico. Indicativamente in estate chiudono alle 16 o alle 17, mentre in inverno un po’ prima. Alcuni fanno una chiusura durante la pausa pranzo. A questo link potete vedere gli orari precisi di ogni singola meteora, sia per il periodo estivo che per quello invernale.

F.

 

Posted by:Federica Gerini

Fabrianese di nascita ma fiorentina di adozione, con la passione per i viaggi, la fotografia e l’architettura. Classe 1991, Pesci, colleziono serialmente cose. Laureata in Architettura, indosso mocassini e ascolto indie rock. Leggo libri e vedo film. Scrivo su una Moleskine. Collaboro e scrivo per magazine di viaggi, arte, architettura e lifestyle come National Geographic Traveler, Viaggio nel Mondo, FUL – Firenze Urban Lifestyle e Artribune. Se mi chiedessero di descrivermi tramite una citazione sceglierei: “Le nostre valigie logore stavano di nuovo ammucchiate sul marciapiede; avevano altro e più lungo cammino da percorrere. Ma non importa, la strada è vita.” (On the road – J. Kerouac) Questo spazio è il mio personale diario di bordo con appunti, magari qualche consiglio e tante tante fotografie. F.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...