IMG_7589

Un velocissimo elenco di cosa non potete perdere se siete a Napoli e amate architettura, cibo e arte…

1. CHIOSTRI DI SANTA CHIARA

IMG_7566IMG_7570

Varcando la porta si entra in una realtà davvero unica e in cui si respira un senso di calma rarissimo per una città come Napoli. L’incanto principalmente viene suscitato dalla bellezza del chiostro maiolicato, opera del 1739 di Domenico Antonio Vaccaro. Le decorazioni sui pilastri e sulle sedute rappresentano scene di vita quotidiana dell’epoca, mentre, le pareti dei quattro lati del chiostro sono interamente coperte da affreschi raffiguranti santi, allegorie e scene dell’Antico Testamento.

2. SAN GREGORIO ARMENO

IMG_7500IMG_7502

San Gregorio Armeno è una strada del centro storico celebre per le botteghe artigiane di presepi. La tradizione ha un’origine remota: nella strada in epoca classica esisteva un tempio dedicato a Cerere, alla quale i cittadini offrivano come ex voto delle piccole statuine di terracotta, fabbricate nelle botteghe vicine. Oggi questa via è nota in tutto il mondo come il centro espositivo delle botteghe artigianali di presepi, sia per le statuine più canoniche che per quelle più originali con i personaggi dell’anno.

3. CRISTO VELATO E CAPPELLA SANSEVERO

cristo_velato_1cristo-velato

Posto al centro della navata della Cappella Sansevero, il Cristo velato è una delle opere più suggestive al mondo. Giuseppe Sanmartino realizzò “una statua di marmo scolpita a grandezza naturale, rappresentante Nostro Signore Gesù Cristo morto, coperto da un sudario trasparente realizzato dallo stesso blocco della statua”. Ciò che stupisce e emoziona da sempre è la leggerezza del velo, la raffinatezza della mano che l’ha scolpita e la morbidezza delle forme. Ma in questo luogo oltre al Cristo ci sono angeli dipinti con gli occhi di diavolo, madonne con i seni nudi e scheletri usati per studi anatomici. La magia della Cappella Sanservero sta nel suo misticismo e nelle sue leggende.

4. LE METROPOLITANE DELL’ARTE

IMG_7622IMG_7638IMG_7675

La combinazione del lavoro di architetti ed artisti ha portato ad avere una rete metropolitana UNICA nel suo genere. Per riqualificare vaste aree del tessuto urbano sono partiti da uno dei luoghi più vissuti dalle persone, TUTTI prendono la metro… chi per lavoro, chi per evitare il traffico, chi per andare a fare shopping.. Nel 2017 la metropolitana è uno dei posti in cui si passa più tempo nelle grandi città ed è giusto che sia un luogo bello da guardare oltre che funzionale da percorrere.

La più famosa sicuramente è la Fermata Toledo, premiata come la più bella d’Europa e firmata dall’architetto spagnolo Tusquets. Altrettanto belle sono la Fermata Garibaldi di Perrault, Università di Mendini e Rashid, Municipio di Siza e Souto de Moura, Dante e Museo di Gae Aulenti, Materdei e Salvator Rosa anche queste di Mendini insieme ad artisti del calibro di Sol Lewitt, Sandro Chia e Mimmo Paladino.

5. PALAZZO DELLO SPAGNOLO

IMG_7608IMG_7620

Il palazzo dello Spagnolo non è soltanto un palazzo monumentale in via Vergini nel rione Sanità; è il più pregevole esempio di architettura civile in stile barocco napoletano. A renderlo innegabilmente affascinante sono la monumentale scala a doppia rampa, i medaglioni con i busti e gli stucchi rococò.

6. MUSEO MADRE

IMG_7464IMG_7481

Questo museo è perfetto per chi ama l’arte contemporanea. All’interno ci sono opere di Mimmo Paladino, Fausto Melotti, Piero Manzoni, Superstudio, Anish Kapoor, Daniel Buren, Marina Abramovic, Jan Fabre, Jeff Koons, Andy Warhol, Mimmo Iodice, Mario Merz e tanti tanti altri.

7. MURALES 

IMG_7496IMG_7871

Di Napoli si può dire tutto, ma una delle cose che mi sento di dire io è che Napoli è strada. La vita di questa città la si vede proprio per i suoi rioni e per i suoi vicoli; probabilmente è anche per questo che ovunque troviamo murales e graffiti meravigliosi. Banksy per la sua unica opera italiana ha scelto proprio Via dei Tribunali e BLU ha immaginato questa nuova veste per l’EX OPG di Materdei. Ma questi sono solo due dei miliardi di murales che vedrete sui muri della città.. ad ognuno il suo preferito!

8. ANFITEATRO FLAVIO

IMG_7689IMG_7702

Bisogna spostarsi un pò da Napoli ed arrivare a Pozzuoli, ma ne vale proprio la pena. Il gioco di luci e ombre è assolutamente da vivere. L’Anfiteatro Flavio risale alla seconda metà del I secolo d.C. ed è secondo solo al Colosseo in quanto capacità di capienza. La cosa più bella di questo luogo è sicuramente il sotterraneo, a circa 7 metri di profondità, in cui sono tuttora visibili parti degli ingranaggi per sollevare le gabbie che portavano sull’arena belve feroci oltre a capitelli, colonne e altri elementi di scenografia degli spettacoli.

9. LA PIZZA DA MICHELE 

IMG_7839

Eh si, a Napoli bisogna passare da qui. Prendete il numerino, mettetevi seduti pazientemente e aspettate. Se tutti si mettono in fila per mangiare qui c’è un motivo.. è davvero la pizza più buona del mondo (e forse anche la più economica).

10. CAPRI

IMG_7897IMG_7902IMG_7875IMG_7923

Con un’ora di aliscafo si raggiunge uno dei posti più romantici del mondo: Capri. I Faraglioni, il mare, la famosa piazzetta, l’Arco naturale, Anacapri e Villa Malaparte: Capri. Andata e ritorno in giornata, dormirci anche una sola notte, passarci una settimana.. ma comunque da fare, da fare, da fare.

F.

Posted by:Federica Gerini

Fabrianese di nascita ma fiorentina di adozione, con la passione per i viaggi, la fotografia e l’architettura. Classe 1991, Pesci, colleziono serialmente cose. Laureata in Architettura, indosso mocassini e ascolto indie rock. Leggo libri e vedo film. Scrivo su una Moleskine. Collaboro e scrivo per magazine di viaggi, arte, architettura e lifestyle come National Geographic Traveler, Viaggio nel Mondo, FUL – Firenze Urban Lifestyle e Artribune. Se mi chiedessero di descrivermi tramite una citazione sceglierei: “Le nostre valigie logore stavano di nuovo ammucchiate sul marciapiede; avevano altro e più lungo cammino da percorrere. Ma non importa, la strada è vita.” (On the road – J. Kerouac) Questo spazio è il mio personale diario di bordo con appunti, magari qualche consiglio e tante tante fotografie. F.

Una risposta a "TOP10 – Cosa fare se sei a Napoli!"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...