fullsizeoutput_e00.jpeg

Mettete insieme il Louvre, Jean Nouvel e Abu Dhabi. Cosa viene fuori? Un mix scintillante, sfarzoso e allo stesso tempo elegante.

Da pochi mesi ad Abu Dhabi è aperto il nuovo Museo del Louvre, se pensate che questa sia solo una piccola succursale del celeberrimo Louvre di Parigi vi state sbagliando. Questo capolavoro dell’architettura contemporanea al suo interno contiene una collezione d’arte senza paragoni.

Il museo è ospitato dall’isola di Saadiyat, per ora dominata dalle gru ma tra pochi anni diventerà la sede del Saadiyat Cultural District, un quartiere interamente dedicato alla cultura. Tutti i più grandi archistar hanno firmato almeno un progetto qua: lo Zayed National Museum progettato da Norman Foster, il Museo marittimo disegnato da Tadao Ando, il Guggenheim Abu Dhabi di Frank Gehry e il Performing Arts Centre di Zaha Hadid. Abu Dhabi vuole diventare il centro della cultura mondiale e lo fa senza mezzi termini.

fullsizeoutput_daf.jpeg

Ancora una volta Jean Nouvel ci ha strabiliato. Una città-museo sovrastata da una cupola con un diametro di 180 metri e composta da quasi 8.000 stelle metalliche. La luce che filtra e crea giochi sempre diversi. Il nostro naso all’insù.

fullsizeoutput_db1.jpeg

Ma il Louvre di Abu Dhabi non è solo questo, è anche la sua collezione d’arte. Mosaici romani, armature cinesi, i quadri di Monet, le sculture di Giacometti. Una viaggio nella storia dell’uomo. Culture e civiltà. Tutte le epoche e tutti i paesi del mondo sono qua ad Abu Dhabi.

Il percorso espositivo è diviso in quattro macro-aree: età antica, età medievale, età moderna, globalizzazione. 23 sale per raccontare più di 2000 anni: dalle origini della specie fino alla globalizzazione.

fullsizeoutput_dd1.jpegfullsizeoutput_dca.jpegfullsizeoutput_dd2fullsizeoutput_dd4fullsizeoutput_dd7fullsizeoutput_ddf

Il gioco da maestro Jean Nouvel ce lo ha lasciato alla fine, quando pensiamo di aver concluso in nostro giro e siamo ormai all’uscita. Varchiamo la porta ed eccoci lì sotto, sotto la cupola. Un’opera di Penone. Il mare. Il nostro stupore.

Sicuramente uno dei musei più belli mai visti, un’architettura indistinguibile da un render e un allestimento unico nel suo genere.

fullsizeoutput_e07.jpeg

Per qualche informazione in più: https://www.louvreabudhabi.ae

F.

 

 

Posted by:Federica Gerini

Fabrianese di nascita ma fiorentina di adozione, con la passione per i viaggi, la fotografia e l’architettura. Classe 1991, Pesci, colleziono serialmente cose. Laureata in Architettura, indosso mocassini e ascolto indie rock. Leggo libri e vedo film. Scrivo su una Moleskine. Collaboro e scrivo per magazine di viaggi, arte, architettura e lifestyle come National Geographic Traveler, Viaggio nel Mondo, FUL – Firenze Urban Lifestyle e Artribune. Se mi chiedessero di descrivermi tramite una citazione sceglierei: “Le nostre valigie logore stavano di nuovo ammucchiate sul marciapiede; avevano altro e più lungo cammino da percorrere. Ma non importa, la strada è vita.” (On the road – J. Kerouac) Questo spazio è il mio personale diario di bordo con appunti, magari qualche consiglio e tante tante fotografie. F.

Una risposta a "Il nuovo Louvre di Abu Dhabi"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...