Castelluccio di Norcia, Pian Grande, Umbria. Una vallata in fiore. Il rosso, il bianco, il viola e il giallo. In fila per sei col resto di due.

fullsizeoutput_19b

Le corolle gialle della Senape selvatica e i Papaveri rossi rossi rossi – alti alti alti. Il Leucantemo e la Legousia speculum – veneris, lo “specchio di Venere”. Il Fiordaliso che si fa attendere ma poi arriva sempre.

In questo 2018 la Fioritura è stata una delle più belle degli ultimi anni. Novità per alcuni, appuntamento fisso per altri. Da vedere assolutamente almeno una volta nella vita, abitudine preziosa. Un’atmosfera surreale circonda questa vallata. I colori creano suggestioni magiche, come in un quadro. Il silenzio regna sovrano accompagnato dal canto delle cicale.

fullsizeoutput_1e4.jpeg

Da una parte i Sibillini e dall’altra Castelluccio di Norcia in alto che domina la valle. Distese di fiori che ondeggiano al ritmo del vento. Una danza. Un bacio. Un incontro.

fullsizeoutput_1ca.jpeg

Uomo e natura lavorano insieme e creano questo incanto che tocca il punto massimo della sua bellezza nei primi dieci giorni di Luglio. Tutti gli anni. Ma ogni anno in modo differente, in base alla semina. La scacchiera cambia sempre ma la sensazione di intimità che questo posto ci regala è la stessa. Non cambia mai. Incantevole.

fullsizeoutput_1ad.jpeg

fullsizeoutput_1ce.jpeg

Proprio come una tela il paesaggio si compone di trame e colori. In base al giorno e alla settimana in cui visiterete Castelluccio di Norcia troverete uno spettacolo diverso. Motivo? Semplice – semplice svelare l’arcano. La Senape selvatica, i Papaveri, il Leucantemo, la Legousia speculum e il Fiordaliso non hanno gli stessi tempi di fioritura. Chi arriva prima, chi dopo. C’è chi se ne va via un pò in anticipo rispetto a quelli che preferiscono rimanere fino alla fine. Infondo la Fioritura è simile ad una festa. Tanti invitati, vestiti meravigliosi, scenografia da favola, ottimo sottofondo musicale.

fullsizeoutput_1a1.jpeg

Noi che amiamo questo luogo aspettiamo già la Fioritura del prossimo anno.

 

cropped-cropped-logo.jpg

 

F.

 

 

Posted by:Federica Gerini

Fabrianese di nascita ma fiorentina di adozione, con la passione per i viaggi, la fotografia e l’architettura. Classe 1991, Pesci, colleziono serialmente cose. Laureata in Architettura, indosso mocassini e ascolto indie rock. Leggo libri e vedo film. Scrivo su una Moleskine. Collaboro e scrivo per magazine di viaggi, arte, architettura e lifestyle come National Geographic Traveler, Viaggio nel Mondo, FUL – Firenze Urban Lifestyle e Artribune. Se mi chiedessero di descrivermi tramite una citazione sceglierei: “Le nostre valigie logore stavano di nuovo ammucchiate sul marciapiede; avevano altro e più lungo cammino da percorrere. Ma non importa, la strada è vita.” (On the road – J. Kerouac) Questo spazio è il mio personale diario di bordo con appunti, magari qualche consiglio e tante tante fotografie. F.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...